Vai al contenuto principale
Spedizione gratuita da € 25 (NL) / € 50 (EU) - ordinato prima delle 17:00, spedito lo stesso giorno.

Kratom

Il Kratom è utilizzato da secoli nel sud-est asiatico, ma negli ultimi anni il suo utilizzo è cresciuto anche nel resto del mondo. La cosa non ci sorprende, perché il kratom è un potente integratore alimentare con diversi effetti positivi per il corpo e la mente. Kratom si combina bene con i prodotti CBD.

In questa pagina puoi leggere tutte le informazioni importanti sul kratom. Per saperne di più qui:

1. Benefici del Kratom
2. Azione biochimica del kratom
3. Diversi tipi di kratom
4. Prodotti Kratom
5. Combinare Kratom con CBD
6. Svantaggi dell'uso del kratom
7. Ricerca scientifica sul Kratom

Kratom
Foglie di Kratom da cui sono realizzati i prodotti di cui sopra.

1. Vantaggi

Kratom è un potente integratore alimentare. Anche con piccole quantità noterai gli effetti positivi su corpo e mente. Kratom è particolarmente adatto per l'uso a breve termine.

Kratom è molto adatto, tra le altre cose: per alleviare il dolore, migliorare il benessere mentale, rafforzare il sistema immunitario, energia, calmante e astinenza da oppiacei.

-Sollievo dal dolore

Nel sud-est asiatico, l'effetto antidolorifico del kratom è noto da secoli. Kratom è usato per trattare vari tipi di dolore, tra cui:

Dolori muscolari quali: mal di schiena, dolore al collo, dolore muscolare, dolore toracico, dolore addominale, forte mal di testa (es. emicrania), lesioni lievi (es. abrasioni, ustioni e ossa rotte).

Dolore dovuto a condizioni croniche quali: malattie reumatiche (es. artrite, artrosi), sclerosi multipla e scoliosi.

-Benessere mentale

Un altro motivo per cui il kratom è stato usato per secoli nel sud-est asiatico è il suo effetto positivo sull'umore.

Kratom può farti sentire meno depresso. Ti senti più motivato e assumi più facilmente le attività quotidiane.

Inoltre, il kratom aiuta contro le paure sociali, rendendo più facile il contatto.

-Rafforzare il sistema immunitario

Kratom contiene varie sostanze che rafforzano il sistema immunitario. Anche in piccole quantità, il kratom ha un effetto stimolante sul sistema immunitario.

-Energia

I lavoratori thailandesi erano soliti masticare foglie di kratom per rimanere svegli durante le lunghe giornate lavorative. Sotto questo aspetto, l'effetto del kratom è simile a quello del caffè: il kratom sopprime la fatica.

-Rilassante

Tuttavia, il kratom può anche aiutare a dormire bene la notte. Questo sembra contraddire il punto precedente, ma dipende principalmente dalla composizione del kratom. Esistono diversi tipi di kratom. Puoi leggere di più su questo nella sezione 'Diversi tipi di kratom'.

-Astinenza da oppiacei

Non ci aspettiamo che questo punto sia rilevante per molti dei nostri lettori, ma vorremmo comunque menzionarlo qui per completezza.

Non è facile liberarsi dagli oppiacei. I sintomi di astinenza possono essere molto gravi. Kratom funziona nel cervello in molti modi come gli oppiacei. Ciò consente al kratom di contrastare i sintomi di astinenza.

Ci vogliono sei giorni per liberarsi dal vizio con l'aiuto del kratom. Inizia con una dose elevata di kratom. Questo verrà gradualmente eliminato nei prossimi giorni. Dopo il sesto giorno, il corpo ha eliminato l'oppio e puoi smettere di prendere il kratom.

2. Effetto biochimico del kratom

Il nome scientifico del kratom è Mitragyna Speciosa. I paesi in cui questa specie di albero è comune sono Thailandia, Malesia e Indonesia. Kratom è particolarmente comune in natura nelle aree paludose intorno ai principali fiumi nei paesi menzionati.

I principi attivi del kratom si trovano principalmente nelle foglie. Le sostanze attive nel kratom cadono tutte sotto gli alcaloidi.

Cosa sono gli alcaloidi?

Gli alcaloidi sono un gruppo naturale di composti vegetali contenenti azoto che sono per lo più a reazione alcalina.

Alcuni alcaloidi si trovano principalmente nelle piante velenose. L'alcaloide funge quindi da meccanismo di difesa contro gli animali erbivori. In piccole quantità, però, queste sostanze possono avere anche proprietà medicinali.

Molti alcaloidi hanno un forte effetto fisiologico o farmacologico sull'animale e sul corpo umano. Con molti alcaloidi questo ha a che fare con il fatto che agiscono sul sistema nervoso centrale. Di conseguenza, questi alcaloidi hanno proprietà neuroattive e psicoattive.

Alcaloidi ben noti che usiamo anche noi umani sono, ad esempio, caffeina, morfina, codeina e chinino.

Alcaloidi in Kratom

Kratom contiene i seguenti alcaloidi utili:

1. Mitraginina
2. 7-idrossimitraginina (7-OH)
3. Specioginina
4. Alcaloidi immunostimolanti, come: isorincofillina, isopteropodina, mitrafillina e isomitrafillina.

La mitraginina è l'alcaloide più abbondante nel kratom. È anche il principale ingrediente attivo del kratom. Tuttavia, a volte è la combinazione di mitraginina e un'altra sostanza del kratom che fornisce l'effetto benefico. Lo chiamiamo effetto entourage.

1. Mitraginina
La mitraginina è un agonista parziale degli oppioidi. Ciò significa che la mitraginina ha un effetto stimolante sui recettori degli oppiacei nel cervello. Gran parte dell'effetto benefico del kratom è dovuto a questo effetto: analgesico, stimolante dell'umore, generatore di energia e adatto per l'astinenza da oppiacei.

Gli oppiacei stimolano anche i recettori degli oppiacei nel cervello. Sotto questo aspetto, la mitraginina è simile agli oppiacei, ma ci sono anche differenze. La differenza principale è che la mitraginina crea molto meno dipendenza degli oppiacei.

2. 7-idrossimitraginina (7-OH)
Anche la 7-idrossimitraginina (7-OH) è un agonista degli oppioidi e ha molti degli stessi effetti della mitraginina, soprattutto per quanto riguarda l'effetto analgesico. Tuttavia, c'è anche una differenza importante:

La mitraginina genera energia mentre il 7-OH ha un effetto anestetico. Pertanto, se vuoi usare il kratom per dormire bene la notte, è meglio scegliere un ceppo di kratom con meno mitraginina e più 7-OH.

3. Specioginina
L'alcaloide specioginina rilassa i muscoli. I ceppi di kratom più lenitivi contengono quindi quantità relativamente elevate di specioginina e 7-OH.

4. Alcaloidi immunostimolanti
Kratom contiene anche alcaloidi che rafforzano il sistema immunitario. Questi alcaloidi sono noti come immunostimolanti. I principali alcaloidi immunostimolanti nel kratom sono: isomitrafillina, isopteropodina, Isorincofillina e Mitrafillina.

3. Diversi tipi di kratom

I suddetti principi attivi possono essere presenti nel kratom in diverse proporzioni. Ciò dipende principalmente dallo "stelo" utilizzato.

I tronchi prendono il nome dal colore delle vene in una foglia di kratom. I ceppi più comunemente usati sono: Red Vein Kratom, White Vein Kratom e Green Vein Kratom.

Kratom vena rossa vena bianca vena verde

Kratom Vena Rossa

Questa è la forma più comunemente usata di kratom. Red Vein Kratom ha un forte effetto narcotico. Red Vein Kratom contiene molto più 7-OH e specioginina rispetto ad altri ceppi. Allo stesso tempo, la concentrazione della mitraginina stimolante è molto più bassa.

Red Vein Kratom viene utilizzato principalmente come antidolorifico, come aiuto per dormire e per rimuovere stress, ansia e agitazione.

Kratom vena bianca

White Vein Kratom contiene molta più mitraginina rispetto ad altri ceppi di kratom. Ciò rende il Kratom della vena bianca un generatore di energia.

Inoltre, White Vein Kratom ti fa sentire più motivato. Ciò rende White Vein Kratom molto adatto contro la letargia.

Infine, White Vein Kratom è anche molto adatto come antidolorifico.

Kratom della vena verde

Il ceppo di kratom più moderato è Green Vein Kratom. Gli effetti di Green Vein Kratom sono gli stessi di White Vein Kratom e Red Vein Kratom, ma meno intensi. Ciò rende Green Vein Kratom più adatto all'uso quotidiano rispetto agli altri ceppi di kratom.

Poiché Green Vein Kratom è più facile da usare quotidianamente rispetto ad altri ceppi di kratom, Green Vein Kratom è il kratom ideale per rafforzare il sistema immunitario.

Inoltre, Green Vein Kratom è ampiamente utilizzato a livello ricreativo a causa del suo effetto dolce e perché funziona bene contro la soppressione dell'ansia sociale. È l'integratore alimentare ideale per una serata fuori. Usando Green Vein Kratom ti senti meglio e parlare è più facile.

4. Prodotti Kratom

I contadini thailandesi erano soliti masticare foglie fresche di kratom per rimanere svegli. Questo è un modo economico e accessibile di accogliere, almeno se vivi in ​​un ambiente in cui crescono molti alberi di kratom.

Tuttavia, non è un modo molto efficace per due motivi. In primo luogo, bisogna masticare parecchie foglie per ottenere il risultato desiderato. E se vivi dall'altra parte del mondo, masticare foglie fresche di kratom non è certamente un'opzione.

Pertanto, sono stati escogitati altri modi per utilizzare il kratom. I prodotti Kratom più popolari sono: estratti di kratom, polvere di kratom, capsule di kratom e ktè al rato.

Estratti di kratom

-Estratti di Kratom-

Per produrre un estratto di kratom, la polvere di kratom viene utilizzata come ingrediente di base e l'alcol puro come agente ausiliario. Mediante un processo di estrazione a caldo, viene creato un estratto di kratom mentre l'alcol evapora completamente.

Il risultato è un estratto di kratom con una concentrazione di principi attivi molto più elevata rispetto alla polvere di kratom. L'estratto di kratom contiene 15 volte più sostanze utili per grammo rispetto alle foglie di kratom.

Gli estratti di Kratom sono venduti in flaconi contagocce proprio come l'olio di CBD. Per prendere l'estratto di kratom, prima fai cadere il numero prescritto di gocce in un bicchiere d'acqua. Poi si tratta di mescolare bene e bere il bicchiere completamente vuoto.

Scegliamo di mescolare le gocce con il caffè. Le gocce hanno un sapore molto amaro. Il caffè è quindi una buona alternativa per camuffare un po' il gusto amaro delle gocce di kratom.

Kratom in polvere

-Kratom in polvere-

Quando l'uso del kratom divenne più popolare nei paesi occidentali, la polvere di kratom era il prodotto kratom più semplice ed economico disponibile. Questo perché produrre la polvere di kratom è molto semplice: si essiccano le foglie di kratom e poi le si macina in polvere.

Esistono due modi comuni per assumere la polvere di kratom:

· 'Tosh e lavare'
· Tè Kratom

"Tosh and wash"
Questo è un metodo popolare perché è il modo più veloce per ingerire la polvere di kratom.

La linea di fondo con questo metodo è che prima prendi un sorso d'acqua senza inghiottirlo. Quindi, con un cucchiaio, metti in bocca metà della dose prescritta di polvere di kratom. Ingoi contemporaneamente l'acqua e la polvere di kratom. Se necessario, prendi un secondo sorso d'acqua per lavare via davvero tutta la polvere.

Ripeti questo processo con la seconda metà della dose prescritta di polvere di kratom.

Tè Kratom
Puoi anche usare la polvere di kratom per prepararci il tè. Per fare questo, portare prima a ebollizione 300 ml di acqua. Qui è dove aggiungi la dose prescritta di kratom. Lasciare bollire il composto per almeno 15 minuti. È consentito anche più a lungo.

Assicurati di mescolare bene prima di bere in modo da bere anche il sedimento di kratom. Altrimenti ti mancheranno alcuni degli ingredienti attivi. Sarebbe ovviamente un peccato.

Capsule di Kratom

-Capsule Kratom-

Questo è il modo più semplice per prendere kratom. Una capsula di kratom è costituita da una capsula idrosolubile riempita con polvere di kratom. Dopo la deglutizione, la capsula si dissolve nello stomaco e la polvere di kratom viene rilasciata.

Oltre alla facilità d'uso, le capsule di kratom hanno anche il vantaggio di non notare il sapore amaro del kratom. La capsula solubile è insapore e la polvere di kratom amara viene rilasciata solo nello stomaco. È molto al di là delle papille gustative.

Tè al kratom

-Crate tea-

Dopo aver masticato le foglie, questo è il modo più antico di consumare il kratom.

Il vantaggio principale del tè kratom è che si nota un effetto più velocemente rispetto ad altri prodotti kratom. Un ulteriore vantaggio è che con il tè kratom, il sapore amaro del kratom può essere facilmente mascherato aggiungendo un po' di miele o una zolletta di zucchero.

Preparare il kratom è facile come preparare un normale tè. La bustina di tè kratom viene posta in una teiera e viene aggiunta acqua calda. Lascialo in infusione e bevi.

Con il tè kratom, è importante che il tè rimanga in infusione per almeno 15 minuti. In caso contrario, si perderà troppo poco tempo perché i principi attivi vengano assorbiti nell'acqua calda. E ovviamente devi continuare a bere fino a quando la teiera non è completamente vuota.

5. Combinare Kratom con CBD

Un altro noto integratore alimentare è l'olio di CBD. Questo integratore alimentare è da tempo molto popolare nei Paesi Bassi.

Forse usi tu stesso un prodotto CBD e vuoi combinarlo con kratom. Questo probabilmente solleva domande come:

Riesci a combinare in sicurezza kratom e CBD?
A cosa dovresti prestare attenzione quando combini kratom e CBD?
Quali ceppi di kratom e prodotti CBD possono essere combinati bene?

Di seguito forniamo le risposte a queste domande.

Quanto è sicura la combinazione di kratom e CBD?

Il principio attivo dell'olio di CBD e di altri prodotti a base di CBD è il cannabidiolo (CBD). Questa sostanza colpisce il sistema endocannabinoide (ECS) nel corpo umano. A sua volta, l'ECS colpisce altri sistemi corporei come il sistema immunitario e il sistema nervoso.

Kratom funziona in modo molto diverso. Gli alcaloidi nel kratom si legano a recettori diversi dai recettori CB1 e CB2 del sistema endocannabinoide.

Ciò significa che l'effetto biochimico degli integratori alimentari CBD e Kratom non interferiscono tra loro. Possono persino rafforzarsi a vicenda.

A cosa fare attenzione Il dosaggio!

È vero, tuttavia, che CBD e kratom influenzano gli stessi sistemi corporei attraverso percorsi diversi. Ad esempio, sia il CBD che il kratom influenzano il sistema immunitario e il sistema nervoso.

Pertanto, dovresti comunque esercitare una certa cautela quando combini kratom e CBD. Lo fai assumendo una dose più bassa dell'integratore alimentare che è nuovo per te.

Quindi, se in precedenza hai utilizzato solo CBD, puoi combinarlo con kratom utilizzando una bassa dose di kratom (3-4 grammi). E viceversa, dovresti assumere una dose bassa di CBD (10-15 mg) se usavi solo kratom.

Quale combinazione di ceppo kratom e prodotto CBD?

Ogni prodotto CBD è adatto per essere combinato con kratom. L'effetto di una combinazione CBD/kratom dipende principalmente dal ceppo di kratom scelto:

Red Vein Kratom e CBD: questa combinazione fornisce relax e profonde e piacevoli sensazioni di calma e serenità.

White Vein Kratom e CBD: questa combinazione fornisce energia, concentrazione e una sensazione di ottimismo.

Green Vein Kratom e CBD: questa combinazione fornisce sollievo da molti diversi tipi di disagio. Crea sentimenti positivi e riduce lo stress.

6. Svantaggi del kratom

Crediamo che le informazioni oneste siano più utili delle storie di allegria unilaterali. Ecco perché qui discutiamo anche degli svantaggi associati all'uso del kratom.

Ci sono due svantaggi nell'uso del kratom che sono ampiamente riconosciuti dagli esperti:

· assuefazione

· Possibili effetti collaterali

Inoltre, c'è uno svantaggio in cui le opinioni divergono:

· Rischio di dipendenza?

assuefazione

Attraverso l'uso ripetuto del kratom, l'assuefazione ha luogo nel tuo corpo. Ciò significa che devi prendere sempre più kratom per ottenere lo stesso effetto.

Il rischio di assuefazione gioca principalmente un ruolo nell'uso del kratom come antidolorifico in condizioni croniche e come stimolante dell'umore nella depressione a lungo termine. In tali situazioni, è meglio usare kratom solo in stretta consultazione con il proprio medico curante.

Con l'uso sporadico del kratom, l'assuefazione gioca un ruolo molto meno importante. Questo rende il kratom come antidolorifico particolarmente adatto per l'uso in dolori temporanei (ad es. dolore contusivo, dolore alla ferita, dolore muscolare) o dolori che si verificano solo occasionalmente (ad es. mal di schiena, dolore al collo, mal di testa).

Lo stesso vale per l'uso del kratom per migliorare il benessere mentale. Sei di umore cupo ogni tanto? Allora il kratom è adatto. Devi andare a un drink in rete e lo temi? Allora il kratom è adatto. Devi studiare per una notte a causa di un esame importante? Allora il kratom è adatto.

Per inciso, l'assuefazione non gioca un ruolo nel rafforzare il sistema immunitario. In tal caso, beneficerai di diverse sostanze del kratom rispetto alle altre applicazioni di questo integratore alimentare.

Possibili effetti collaterali

Il kratom è un potente integratore alimentare, ma per questo motivo il kratom può anche portare facilmente ad effetti collaterali. In particolare potresti riscontrare effetti collaterali quando prendi kratom per la prima volta e con il dosaggio sbagliato.

Primo uso kratom

Quando prendi kratom per la prima volta, potresti riscontrare uno o più dei seguenti effetti collaterali temporanei: prurito, rossore, sudorazione, diarrea, nausea, vertigini, mal di testa o brividi.

Sembra molto, ma ricorda: non soffrirai mai di tutti gli effetti collaterali. Dopotutto, ogni corpo è diverso. Potresti riscontrare uno o due effetti collaterali da questo elenco. E se sei fortunato, non avrai effetti collaterali.

Inoltre, gli effetti collaterali sono di breve durata. Dopo poche ore, un effetto collaterale è già passato.

Infine, la seconda volta che usi kratom, il rischio di effetti collaterali è già molto più basso. A meno che tu non prenda una dose sbagliata.

Dosaggio sbagliato

Se prendi più kratom della dose prescritta, potresti riscontrare gli stessi effetti collaterali di quando hai preso kratom per la prima volta.

Se prendi troppo kratom, c'è anche il rischio di effetti collaterali più gravi e danni permanenti al tuo corpo. Questo rischio è piccolo, ma c'è.

Ecco perché deve sempre attenersi a quanto indicato sulla confezione o nel foglio illustrativo.

Rischio di dipendenza?

Se il kratom viene usato solo occasionalmente, non c'è praticamente alcun rischio di dipendenza fisica o mentale. Tuttavia, se usi il kratom quotidianamente, c'è probabilmente il rischio che il corpo si abitui a tal punto che non puoi semplicemente smettere di prenderlo.

Se interrompe improvvisamente l'assunzione di kratom per un lungo periodo, potrebbero manifestare sintomi di astinenza come comportamento aggressivo, crisi di pianto, dolore muscoloscheletrico e movimenti inaspettati (zecche). Questi sintomi scompaiono dopo pochi giorni, ma devi superarli.

Questa è la risposta più onesta che possiamo dare, poiché la misura in cui il kratom crea o meno dipendenza è attualmente oggetto di dibattito all'interno della comunità scientifica. Sfortunatamente, questa discussione è stata inquinata dall'industria farmaceutica che ama esagerare il rischio di dipendenza dal kratom nel tentativo di renderlo illegale.

Ciò che è chiaro è che il kratom crea molto meno dipendenza degli oppiacei. Questa è una buona notizia perché il kratom è spesso usato come sostituto degli oppiacei. Tuttavia, l'industria farmaceutica è meno soddisfatta di questo, perché gran parte del suo fatturato deriva dalla vendita di oppiacei.

7. Ricerca scientifica sul Kratom

Nel sud-est asiatico, il kratom è stato usato a lungo per scopi medici, ma l'attenzione della scienza occidentale è più recente. Eppure questa attenzione risale più indietro di quanto si possa pensare a prima vista.

19esimo secolo

Kratom è stato descritto per la prima volta nel 1839 da un botanico di un paese occidentale. Si tratta del botanico olandese Pieter Willem Korthals. Chiamò kratom Stephegyne speciosa.

Successivamente, l'albero è stato riclassificato più volte. Fino a quando il medico e biologo britannico George Darby Haviland diede all'albero il suo nome scientifico definitivo nel 1859: Mitragyna speciosa.

Nel 1895, il botanico britannico Edward Morell Holmes stabilì che il kratom poteva servire come alternativa all'oppio. Tuttavia, più o meno nello stesso periodo, un altro botanico britannico, Henry Nicholas Ridley, scoprì che il kratom veniva effettivamente utilizzato per eliminare l'abitudine all'oppio. Nel 1897 descrisse questa applicazione in un articolo di 88 pagine "Malay Plant Names" sulla rivista scientifica della Royal Asiatic Society.

20esimo secolo

Fino alla metà degli anni '30, la scienza occidentale rimase interessata alla Mitragyna speciosa con studi in Gran Bretagna e Francia, tra gli altri. Tuttavia, per ragioni politiche, la ricerca scientifica si fermò completamente.

Dagli anni '60, la ricerca scientifica sul kratom è ripresa lentamente. Furono scoperti sempre più alcaloidi e la gente iniziò a considerare l'uso del kratom.

21esimo secolo

Tuttavia, la ricerca sul potenziale medicinale dei vari alcaloidi nella Mitragyna speciosa decollò davvero solo nel ventunesimo secolo. Sono stati pubblicati centinaia di articoli scientifici sugli effetti della Mitragyna speciosa.

Tuttavia, molto è ancora poco chiaro. Gran parte della ricerca medica sulla Mitragyna speciosa è limitata a studi di laboratorio, esperimenti su animali o piccoli gruppi di pazienti. Potrebbero volerci anni prima che la ricerca medica riesca a ottenere un'ampia accettazione del kratom come medicinale da parte della comunità medica.

Sabotaggio da parte di aziende farmaceutiche

Se si arriva a questo, perché l'industria farmaceutica ha un grande interesse a sabotare questo sviluppo. Kratom può servire come una buona alternativa a molti oppiacei, il che va direttamente contro gli interessi dell'industria farmaceutica.

L'industria farmaceutica sta attualmente guadagnando miliardi di dollari rendendo i pazienti dipendenti dagli oppiacei. Questo è un problema soprattutto nella più grande economia del mondo: gli Stati Uniti d'America.

Personalmente, riterremmo un peccato se l'industria farmaceutica riuscisse a spingere il kratom verso l'illegalità. Kratom è un integratore alimentare molto potente e utile che potrebbe aiutare molte persone.

Sapere di più

Vuoi saperne di più sul kratom? O vuoi saperne di più sulla combinazione di prodotti kratom e CBD? Per favore sentiti libero contatti noi. Siamo felici di aiutarvi.

fonti

Bibliografia:

Colin Willis, Kratom – La verità sulla Mitragyna Speciosa; Una guida introduttiva a capsule, polvere, estratto e tutti gli effetti, 2015
N. Kumar, La guida definitiva al Kratom; Tutto sulla pianta magica, 2016
Ernest Coffield, Kratom per alleviare il dolore; Guida completa per principianti alla cura del dolore cronico, dell'artrite, dell'ansia e della depressione, 2018
Dirk Netter, Kratom – Etnobotanico, Anwendung, Kultur, 2019

Risorse in linea: 

http://entheology.com/wp-content/uploads/kratom-research/1988_std005.pdf
https://www.thieme-connect.com/products/ejournals/abstract/10.1055/s-0028-1100054
https://www.pbs.org/newshour/nation/kratom-dea-illegal
https://mises.org/wire/why-legal-kratom-may-face-battle-drug-companies

Torna in alto
La valutazione di www.wietolie.nl at Webshop Keurmerk Valutazioni dei clienti è 9.5 / 10 basato su 4026 recensioni.